L'Impero Ottomano

stemma dell'Impero Ottomano
stemma dell'Impero Ottomano

L'Impero Ottomano emerso dai resti del Sultanato selgiuchide di Rum, per 600 anni (1299-1923) era stato uno dei più grandi imperi della storia mondiale.

Al culmine del suo potere l'Impero Ottomano aveva il potere decisionale nell'Asia Minore, nel Medio Oriente, nei Balcani, in Nord Africa e in Crimea.

Il suo territorio si estendeva dall'Ungheria a nord fino a sud dello Yemen e dall'Algeria ad ovest fino al confine iraniano ad est. Il centro era il territorio della Turchia odierna. Con lo stato vassallo di Crimea, l'Impero Ottomano si estendeva anche fino all'Ucraina a sud della Russia.

Fondatore dell'Impero e della dinastia era Osman I. solo la proclamazione della Repubblica Turca nel 1923 segnò la fine dell'Impero Ottomano.

Ascesa e declino dell'Impero Ottomano
Ascesa e declino dell'Impero Ottomano

 

esercito ottomano

La creazione di un esercito potente e l'organizzazione delle forze armate estremamente efficiente, hanno formato per secoli la costante politica di conquista dei sultani ottomani. Per secoli gli eserciti della Mezzaluna in Europa erano considerati invincibili e "l'orrore del mondo".

Anche solo la vista degli ottomani con le loro coloratissime "uniformi", le loro "esotiche" armi, il grido di battaglia che evocava Allah e la loro rimbombante musica militare facevano rabbrividire i soldati europei.

Il sistema governativo ottomano si basava sull'espansione e le conquiste militari. L'Impero beneficiava anche dalle esazioni fiscali e dalla potenza economica dei nuovi territori.

Per due volte si trovarono davanti a Vienna. "Arrivano i turchi - si salvi chi può!" L'occidente cristiano rabbrividì.

x

L'enorme Impero islamico degli ottomani e l'Europa cristiana per un lungo periodo erano ostili.

Tradizionalmente la politica degli Ottomani era di estendere il Regno con la forza militare soltanto verso i territori occidentali dei cristiani, ma non usavano la violenza contro i principati turkmeni. Tuttavia era abbastanza comune inglobare nell'Impero territori turkmeni attraverso l'acquisto, il matrimonio o l'istigazione alla discordia tra le dinastie regnanti. In questo modo gli ottomani riuscirono ad inglobare nell'Impero vaste aree dell'Anatolia occidentale.

guerra turca
guerra turca

Le guerre turche inizialmente avevano il carattere delle crociate, poi passarono in primo piano i motivi politici. Ma non solo le guerre caratterizzavano i rapporti tra Oriente e Occidente.

Dal 16° secolo gli ottomani chiudevano concludevano contratti di pace, di amicizia e anche commerciali con gli Stati europei, come Francia, Inghilterra, Asburgo e più tardi soprattutto con la Prussia.

giannizzero
giannizzero

La classe dirigente era composta da due gruppi rivali: i turcmeni, gli arabi e gli iraniani musulmani che formano la classe superiore turca dell'Impero Ottomano e i prigionieri e gli schiavi cristiani che venivano reclutati con la forza, convertiti all'Islam secondo il famoso sistema devşirme (lett. "raccolta" un organizzato rapimento di ragazzi).

Circa ogni cinque anni, più tardi anche ogni anno, funzionari ottomani viaggiavano nei territori europei per effettuare il devşirme. Si stima che con ogni devşirme circa 10.000 ragazzi venivano strappati in questo modo dalle loro famiglie disperate.

Se i genitori cercavano di nascondere i loro figli o si rifiutavano di consegnarli, venivano puniti severamente, a volte anche con l'esecuzione immediata.

 

devşirme
devşirme

 

barra

 

Creative Commons Namensnennung- nicht kommerziell 3.0  2007 - 2017
CSS validoHTML valido