sei in: Württemberg > Il Würtemberg nel 19° secolo

L'emigrazione dei cittadini del Württemberg

(parte 4 di 4)

Nella nuova patria

siccome la fondazione della colonia procedeva molto lentamente e ancora non era stata presa alcuna decisione sulla posizione dell'insediamento, i coloni vennero sistemati provvisoriamente nella colonia cattolica di Mannheim nella zona di Cuciurgan, fondata nel 1808.

Mannheim nel distretto di Cuciurgan
Mannheim nel distretto di Cuciurgan

 

Anche l'anno seguente cittadini del Württemberg seguirono la chiamata di Ignaz Lindl (nell'elenco, tipico per il 19° secolo, venivano elencati solo i nomi dei capi famiglia):

L'elenco degli emigranti del Württemberg del 18211

Cognome

Nome

Data di nascita

Luogo di nascita

annotazione

DienerHelen Catherina Bräuningsweiler (Waiblingen)scapolo
MichelGeorg1790Neustätten (Ulm)contadino; con la moglie Juliana (*1796)
RossmannJohannes12.5.1762Herbrechtingen (Heidenheim)tessitore; con la moglie Anna Maria Schmidt (*1765) e i figli Anna Elisabetha (*26.8.1799), Samuel (*25.12.1803), Wilhelmina (*1.12.1804)

 

Matthias Scheits: una famiglia contadina con il carro a cavallo
Matthias Scheits: una famiglia contadina con il carro

Il gruppo si unì agli emigranti bavaresi sotto la guida del bottaio Joseph Schwarzmann e dovette seguire in Baviera il seguente percorso: Donauwörth, Neuburg, Vohburg, Bad Abbach, Regensburg, Plattling, Oster-hofen, Vilshofen, Passau ed Engelhardzell, dove superarono il confine bavarese. Poi proseguirono attraversando l'Austria, l'Ungheria, la Romania fino ad Odessa (2.257 km), dove arrivarono dopo circa 10 settimane.

il percorso di emigrazione dei cittadini del Württemberg nel 1821
il percorso di emigrazione dei cittadini del Württemberg nel 1821

 

Gli emigranti non prendevano la via più diretta e più breve per andare ad Odessa ma quella prescritta e annotata nei loro passaporti.

 

Siccome Lindl ancora non sapeva dove doveva fondare la sua colonia, una parte dei suoi seguaci venne sistemata provvisoriamente nella città di Odessa, che allora aveva circa 4.000 abitanti, l'altra parte invece negli insediamenti tedeschi già esistenti [Kleinliebental (piccola valle dell'amore), Großliebental (grande valle dell'amore), Freudental (valle della gioia)].

Freudental, Kleinliebental e Großliebental vicino a Odessa
Freudental, Kleinliebental e Großliebental vicino a Odessa

 

Anche se gli immigrati arrivarono sul posto in buona salute, ben presto si ammalarono di dissenteria, che fece molte vittime.

 

barra

indietro 1 avanti

1 fonte = Fiess Christian: Sarata 1822-1940, J.F. Steinkopf Druck + Buch GmbH, Stuttgart, 1979; Stammbaum unserer Familien und Nebenlinien; The Heinrich Mogck & German/Russian Families; The Christian Fiess Indices; Auswanderung aus Süddeutschland;

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido