sei in: Bessarabia > la Bessarabia multietnica > gli zingari della Bessarabia

I Roma1 sotto dominio rumeno

(parte 4 di 4)

la Bessarabia appartenne alla Romania dal 1918 al 1940. In questo periodo non c'è stata nessuna azione politica dello Stato rumeno contro i Roma.

gli ebrei al rogo a Sternberg 1492
azione preferita contro gli eretici: bruciare sul rogo

Se i pregiudizi contro i Roma per secoli si erano basati soprattutto sul medioevale razzismo contro gli "eretici" , da quel momento pian piano si svilupparono nuovi pregiudizi verso i Roma.

Sempre esclusi e discriminati dalla maggioranza della società, i Roma fino alla seconda guerra mondiale erano comunque in grado di guadagnarsi da vivere.

i Roma in un campo
i Roma in un campo

Ma dopo il 1940, quando il paese politicamente e ideologicamente era sotto l'influenza dei nazisti, la situazione si inasprì. Nacquero ideologie razziste e per la prima volta si pensò a "misure" per la risoluzione del “problema Roma".

"Gli zingari nomadi e semi-nomadi devono essere internati nei campi di lavoro forzato. Lì i loro vestiti dovranno essere sostituiti, tagliata la loro barba e i loro capelli, e il loro corpo dovrà essere sterilizzato .... Il loro costo della vita dovrà essere pagato con il loro guadagno. Dopo una generazione siamo adesso in grado di sbarazzarci di loro. ... Lo zingaro stanziale dovrà essere sterilizzato in casa .... In questo modo, le periferie delle nostre città e dei nostri paesi non saranno più colpiti dalle malattie, ma saranno muri etnici e utili alla nostra Nazione".

tradotto da: Gheorghe Fãcãoaru, Cateva date in jurul familiei si statului biopolitic, Bucurest, 1941;
bambini roma con abiti logori nel fango
Bundesarchiv 1944:
bambini roma con abiti logori nel fango

 

Non ci volle molto prima che nel settembre del 1942 si arrivasse alle uccisioni e deportazioni di massa dei Roma.

Con il pretesto di essere "complici" e "spie" del "bolscevismo ebraico" vennero trucidati più Roma durante le uccisioni di massa che nei campi. Vennero uccisi soprattutto i Roma nomadi. Il numero esatto delle vittime non è noto.

 

 

Roma in un campo di sterminio
Roma in un campo di sterminio

Da giugno a settembre del 1942 i rimanenti circa 25.000 Roma nomadi e stanziali vennero deportati in Transnistria occupata dai rumeni (da non confondere con la Transnistria attuale), su territorio ucraino dove morirono di fame o di malattie, come il tifo, nei svariati ghetti, campi di lavoro e campi di sterminio (Bogdanovka, Berezovka, Akmechetka, Domanevka) istituiti dalle autorità rumene.

..... Molte persone sono morte di fame. Dove si stabilirono, morirono dopo un po 'di fame , e vi rimasero distesi dove morirono. ...

tradotto da Michelle Kelso: Gypsy deportations from Romania to Transnistria 1942-44, 1999;

 

barra

indietro 1 2 3 4 avanti

1 Roma = termine per gli zingari dell'Europa sud-orientale.

Ultimo Aggiornamento:
Creative Commons Appropriate credit-NonCommercial 3.0
2007 - 2016
CSS validoHTML valido